Riabilitazione

“Quando la vita rovescia la nostra barca, alcuni affogano, altri lottano strenuamente per risalirvi sopra. Gli antichi connotavano il gesto di tentare di risalire sulle imbarcazioni rovesciate con il verbo ‘resalio’. Forse il nome della qualità di chi non perde mai la speranza e continua a lottare contro le avversità, la resilienza, deriva da qui”.
(Pietro Trabucchi)

Secondo il Ministero della Salute la riabilitazione rappresenta il terzo fondamento del sistema sanitario nazionale per la salvaguardia della salute dei cittadini, assieme alla prevenzione e alla cura delle patologie.

Che cos’è la riabilitazione?

Un delicato meccanismo o processo medico che stimola una persona che abbia una disabilità o una menomazione, a riacquistare un adeguato livello di indipendenza fisica, intellettiva, relazionale e sociale, nonché le funzionalità alterate.

A cosa serve la riabilitazione?

Il programma riabilitativo è esclusivamente orientato al miglioramento, o al recupero delle attività quotidiane svolte in totale autonomia e allo sviluppo “delle funzioni sensoriali, motorie, cognitive, neurologiche e psichiche, attraverso interventi psico-educativi, socio-educativi”.

Quanti tipi di riabilitazione esistono?

L’attività riabilitativa può essere somministrata in:
A. regime di ricovero, ordinario o in day hospital
Il ricovero riabilitativo è orientato a coadiuvare i pazienti che abbiano bisogno, urgentemente e nell’immediatezza, di una terapia specifica e di interventi costanti nell’arco di 24 ore.
Il day-hospital riabilitativo
Questo tipo di intervento è riservato alle persone che non hanno una necessità di sorveglianza medica e infermieristica continuativa nel corso della giornata.
B. regime di assistenza ambulatoriale e presso ambulatori di medicina fisica
L’assistenza ambulatoriale è destinata, nella sostanza, a due tipologie di soggetti:
1. Casi complessi: persone colpite da disabilità gravi o che patiscano delle menomazioni. In questo caso, vengono somministrate da più esperti delle prestazioni ambulatoriali con una durata di circa un paio d’ore per accesso;
2. Casi non complessi: soggetti affetti da disabilità che hanno bisogno di una sola tipologia di opera riabilitativa, la quale viene somministrata direttamente dallo specialista in riabilitazione.
C. regime domiciliare
Questo tipo di intervento viene dedicato a persone che non possono essere trasportate per motivi clinici, e anzi per i quali la dislocazione renderebbe vano il processo riabilitativo, o addirittura estremamente avventato, imprudente e pericoloso.

Prendi un appuntamento

Per prenotare, spostare, disdire visite ed esami di controllo o visite successive alla prima. Selezionate il metodo, saremo lieti di accontentarvi.

© Copyright - Nubra Medica - Cod. Fisc. P.IVA 03518830363 - Autorizzazione Sanitaria n.43682 del 29.08.2013 - Direttore Sanitario Dr. Gianluca Occelli - Sito realizzato da Blue Solution Communication S.r.l