Sos vista dei bambini: i dieci sintomi da non ignorare

La vista, rispetto ad altri sensi, tende a un costante peggioramento nel corso della vita. Quindi bisogna prestare una grande cura ai nostri occhi ed effettuare un periodico controllo dall’oculista.

L’Associazione Internazionale per la Riabilitazione Visiva dell’Infanzia (AIERV) consiglia ai genitori di effettuare una prima visita dei loro piccoli a 6 mesi.

Dopo di che:

• Al compimento di un anno d’età. 

• All’alba del loro ingresso nella scuola primaria, quindi tre anni. 

  • Ogni 1-2 anni, secondo le indicazioni dello specialista. 

Numerosi genitori, però, ignorano questi consigli e non si accorgono in tempo di alcune “avvisaglie oculistiche” che portano a una serie fastidiosa di problemi. Tutto ciò può essere evitato.

Ecco i 10 sintomi a cui dobbiamo stare assolutamente attenti.

1) Il bambino non riesce ad afferrare gli oggetti.

2) Il bambino inclina la testa in modo strano quando osserva qualcosa o guarda la tv. 

3) La luce naturale e quella artificiale gli danno fastidio. 

4) Si sfrega gli occhi troppo spesso. 

5) Ha spessissimo mal di testa. 

6) Il bambino tende a inciampare facilmente. 

7) Lacrima spesso e avverte bruciore agli occhi. 

8) Il bambino avverte una fastidiosa sensazione di un corpo estraneo all’interno dell’occhio. 

9) Il piccolo tende a fissare le cose con un occhio chiuso. 

10) Ha gli occhi deviato, accenna una forma di strabismo.